Attività‎ > ‎

Cavallo e Disabilità

CENTRO F.I.S.E. RICONOSCIUTO PER LA RIABILITAZIONE EQUESTRE

Cavallo e Disabilità

ippoterapia riabilitazione equestre stradello circolo ippico
Tutti conoscono o intuiscono i benefici di questa unione ma molti ignorano le vere potenzialità di questo binomio. Un Operatore Tecnico di Riabilitazione Equestre FISE e un'Istruttrice Federale specializzata nel settore lavorano per svilupparle al meglio anche grazie a un lavoro di equipe con medici e insegnanti. 

L'equitazione per disabili è un percorso che parte da una fase di equitazione adattata-educativa arrivando all'integrazione e successivamente all'agonismo. Il viaggio è spesso lungo, sempre personale e necessita di persone competenti e professionali non solo da un punto di vista della disabilità ma anche equestre. 

Certo non tutti gli atleti potranno arrivare alle Paraolimpiadi, ma è giusto che ogni disabile abbia per sè obbiettivi a medio e lungo termine portati avanti insieme a figure professionali preparate, che sappiano sviluppare le loro potenzialità insieme a cavalli idonei.

disabili riabilitazione equestre ippoterapia stradello
Perciò allo Stradello si lavora sulle potenzialità del rapporto tra cavallo e disabile, un percorso lungo una vita che può portare a reali miglioramenti della qualità di vita e perchè no anche a formare veri atleti con una buona cultura equestre.

Le attività sono programmate tutto l'anno e vengono definite dopo un colloquio conoscitivo.
 

 
 









Equitazione Adattata-Educativa
ippoterapia riabilitazione equestre stradello disabili cavalli
E' la prima fase di questo lungo percorso, in cui il cavaliere entra nel mondo del cavallo. E’ caratterizzata da un alto livello di assistenza nelle attività e da un basso grado di competenze puramente equestri: alcuni disabili transitano per questa fase verso un approccio più sportivo, altri non hanno questo sbocco ma continuano a praticarla per anni avendone notevoli benefici, basati su obbiettivi specifici personalizzati sia a breve sia a lungo termine.




Gli obbiettivi dell'attività, come già detto, sono personalizzati in quanto variano da patologia a patologia e sono finalizzati a migliorare le abilità in modo da compensare le disabilità anche al di fuori della seduta.
 
cavalli disabili riabilitazione equestre stradello
I benefici  si possono riscontare in varie aree:

- Area emotivo-affettiva: per i ragazzi che per necessità sono obbligati ad avere qualcuno che si occupi di loro, il poter prendersi cura di un cavallo, quindi poterlo pulire, preparare, montare e prendere parte ad attività significa ribaltare i ruoli. Questo solitamente porta a un aumento di fiducia, autostima, autocontrollo e un aumento della percezione sensoriale;

- Area cognitivo-intellettiva: adeguamento dell’attenzione e della sua tenuta, adeguamento alla situazione, stimolazione della memoria e della memoria di lavoro, miglioramento nelle capacità di eseguire compiti in sequenza sempre più numerosi e complessi;

- Area comunicazione e del linguaggio: comunicazione verbale, aumento del vocabolario anche con termini specifici;

- Area socializzazione: integrazione con i compagni e i terapisti, oltre che con gli animali;

- Area psicomotoria: il semplice stare sul cavallo, farsi cullare dal suo movimento, ci obbliga istintivamente a compensare agli squilibri che il suo movimento ci provoca e quindi ci induce ad attivare una grande quantità di muscoli, stimolando equilibrio, il controllo delle stereotipie, lo sviluppo muscolare, la coordinazione occhio-mano...

Nelle patologie neuromotorie, la sola posizione sul cavallo è inibitrice degli schemi corporei sabotatori e favorisce lo schema in flessione da cui il paziente può eseguire più agevolmente movimenti volontari, inoltre regolarizza la tensione muscolare.

Allo Stradello sono presenti ampio numero di cavalli e pony tutti di comprovata esperienza tra cui gli operatori possono scegliere il più idoneo all'attività. 


 
Sport e Pre-sportiva

ippoterapia stradello riabilitazione equestre sport disabili
Quando possibile si passa all’attività pre-sportiva e sportiva. In questa fase si uniscono gli obbiettivi della fase precedenti a quelli sportivi e si inizia a lasciare più autonomia al soggetto inserendo principi di equitazione di base come la guida autonoma. 

All'attività si inseriscono quindi le basi di discipline come il dressage, percorsi di gimkana e volteggio.






Gli atleti dello stradello partecipano con ottimi risultati ad appuntamenti programmati presso il nostro circolo ma anche durante le trasferte in Lombardia, Umbria, Veneto. Medaglie d'Argento sono state conquistate durante i campionati Italiani di Città di Castello.
 
sport equitazione disabili cavalli ippoterapia























CAMPIONATI ITALIANI FISDIR 2015

stradello disabili campionati cavalli
stradello disabili campionati cavalli
"Nella splendida cornice del Circolo Ippico "La Robinia di Bassi" Galliate (NO) si è svolto il 7° Campionato Italiano FISDIR (Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale), dove gli atleti del Circolo Ippico Lo Stradello asd di Scandiano preparati dall'Istruttrice Federale Marta Voltolini, hanno fatto man bassa di medaglie. Il Circolo Ippico Lo Stradello asd si conferma ancora una volta una struttura d'eccellenza per l'equitazione, lo dimostra il secondo posto premio societa' conquistato in questi Campionati Italiani FISDIR.
Un grossissimo ringraziamento alle super "Hippo-Mamme" e hai nostri meravigliosi cavalli.

Atleti:
- Sara Costi - Gedeone
- Luca Vignali - Gedeone
- Marco Maffei - Barbie
- Mirko Parisi - Interpol
- Christian Rabioglio - Interpol

Tecnico Fise e Fisdir: Marta Voltolini

Risultati classifica con cavalli di proprieta':

Sara Costi
Oro Gimkana Grado 2 Medio
Bronzo Dressage Grado 2 Medio

Luca Vignali
4 posto gimkana grado 2 Medio
Argento Dressage grado 2 Medio

Marco Maffei - miglior risultato tecnico senior 70,91%
Oro gimkana grado 1 Elementare
Oro dressage grado 1 Medio

Mirko Parisi
Argento gimkana grado 1 elementare
Argento dressage grado 1 medio

Christian Rabioglio
Argento gimkana grado 2 elementare
Argento dressage grado 2 elementare


Attività Attacchi
attacchi cavalli disabili ippoterapia riabilitazione equestreAll'interno dello Stradello è nata l’esigenza di dare una risposta anche agli utenti con disabilità tali da rendere loro impossibile il salire a cavallo, o comunque la monta anche quando assistita. Con l'utilizzo della carrozza, si vuole proseguire sulla strada iniziata con le attuali esperienze di attacchi. Ne segue una progettazione per gruppi di disabili, con programmi individuali, iniziando dall’avvicinamento e cura dell’animale, per proseguire con la pratica di attacchi (carrozze), tanto a carattere ludico-ricreativo assistito quanto a carattere sportivo.



Integrazione

L'integrazione durante le lezioni di equitazione avviene dopo che il disabile ha raggiunto una discreta autonomia e alcune competenze, in modo da non essere motivo di rallentamento o pericolo per se e per gli altri atleti o ragione di frustrazione per se stesso.

A seconda dell'età e del livello tecnico si possono effettuare lezioni integrate di tutte le discipline, dai pony games al volteggio, al dressage, al SO, così come gli attacchi.

Anche in scuderia possono esserci molti “aiutanti”: da artieri che tengono puliti box e strutture, a groom che preparano i pony e cavalli per le lezioni e collaborano al loro benessere, svolgendo attività appaganti e utili alla vita quotidiana del circolo ippico.

Comments